Argento nei filtri per l’acqua, un problema per la salute.

Argento nei filtri per l’acqua, un problema per la salute.

Jan 11, 2024

È stata pubblicata da ECHA (Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche) una notizia che era nell’aria già da qualche tempo, riguardante l’impiego dell’argento come principio attivo utilizzato in alcuni biocidi. (Decisione di esecuzione (UE) 2023/2377 della Commissione, del 28 settembre 2023, che non approva la zeolite di argento e di rame come principio attivo esistente ai fini del suo uso nei biocidi del tipo di prodotto 4 conformemente al regolamento (UE) n. 528/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio).

Alcuni prodotti contenenti argento che vengono utilizzati nei filtri per l’acqua, e che trovano applicazione anche negli elettrodomestici, sono stati giudicati estremamente pericolosi per i bambini che bevono questa acqua. Il rischio legato al consumo di acqua trattata con questi prodotti è stato giudicato inaccettabile.

L’ECHA ha inoltre concluso che sono stati individuati rischi inaccettabili per la salute umana derivanti dal consumo di prodotti alimentari che sono stati a contatto con polimeri trattati e che non è stato possibile individuare una misura adeguata di mitigazione del rischio per attenuare tali rischi.

Ma a cosa serve l’argento?

L’argento, grazie alle su proprietà antibatteriche, viene utilizzato in alcuni filtri dell’acqua per prevenire e ridurre la crescita di germi e batteri. In mancanza di questo elemento, i materiali utilizzati per la filtrazione provocano una crescita elevata di microrganismi nocivi. Tuttavia, l’argento può anche essere pericoloso se ingerito in quantità eccessive.

Questi filtri sono piuttosto diffusi e trovano impiego in varie applicazioni domestiche come, ad esempio, nelle macchine del caffè o nelle caraffe filtranti.

Perché parliamo dell’utilizzo argento in questo ambito di applicazione?

Perché la notizia della decisione di ECHA non ci giunge inaspettata, ed è già da tempo che i pericoli dell’argento sono stati evidenziati.
Inoltre, perché la nostra tecnologia enzimatica anticalcare si inserisce pienamente in questo contesto, fornendo una soluzione alternativa e innovativa ai tradizionali sistemi di filtraggio dell’acqua.

Parliamo nel caso specifico del prodotto SOFTBALLS, il nostro sistema a sfere anticalcare per le macchine da caffè.

SOFTBALLS è un sistema innovativo da noi brevettato, per l’addolcimento dell’acqua, e la prevenzione delle incrostazioni di calcare, specifico per macchine da caffè dotate di serbatoio.
Si propone come soluzione alternativa ai tradizionali sistemi di filtraggio a carboni attivi o a resine a scambio ionico e, cosa più importante, non necessita dell’argento.

Come funziona SOFTBALLS?

Softballs è composto da un piccolo sacchetto microforato realizzato in materiale plastico testato food-grade, che contiene all’interno piccole sfere di nylon funzionalizzato, anch’esso testato per il contatto con alimenti, in questo caso l’acqua.

Grazie all’azione naturale di un biocatalizzatore agganciato sulle sfere, SOFTBALLS è in grado di ridurre la durezza dell’acqua senza alterarne il contenuto e le caratteristiche organolettiche.

Altro aspetto importante della tecnologia Softballs, oltre a non necessitare dell’argento, è che non rilascia nessuna sostanza nell’acqua rendendo il prodotto sicuro per la salute.

More articles